Home | Immagini del Monte | Flore e Fauna | Storia & Dintorni | Accoglienza | Collabora |
18 Gennaio 2005
Invia le tue osservazioni.
10 Gennaio 2005
Osservazioni di Flaviano Mencarelli.
Osservazioni di Mario Fraternale.
25 Dicembre 2004
Auguri da rotondo.
12 Novenbre 2004
La Grotta delle Mandorlete.
4 Novenbre 2004
Le nostre osservazioni al PPAE.
12 Ottobre 2004
Successo per la passeggiata conoscitiva.
2 Ottobre 2004
il Manifesto!
30 Settembre 2004
Un particolare ringraziamento...
21 Settembre 2004
Niente cave sul monte Rotondo.
15 Settembre 2004
La Provincia accorda un incontro con il Comune di Sassoferrato per il 21 Settembre.
26 Agosto 2004
Raccolte 1200 firme!
15 Agosto 2004
Petizione contro l'istituzione del bacino estrattivo
26 luglio 2004
Adozione Programma Provinciale delle attività estrattive
I Documenti
 Delibera della Provincia
 Programma Provinciale (90 Mb)
 Petizione (16 Kb)
 Incotro del 21 Sett. (81 Kb)
Niente cave sul Monte Rotondo
Intesa politica tra Provincia ed il Comune di Sassoferrato
Un incontro sul Piano delle Attività Estrattive, deliberato il 26 luglio scorso, ed il potenziale bacino di Maiolica e di Scaglia Rossa individuato sul territorio di Monte Rotondo, si è svolto martedì 21 settembre, nella sede della Provincia di Ancona, tra il Presidente Enzo Giancarli, la Giunta provinciale, il Sindaco del Comune di Sassoferrato con i capigruppo di maggioranza e di minoranza ed il Comitato di Difesa del Monte Rotondo.

Dopo aver esposto la filosofia e la logica alla base del nuovo Piano Cave, l’Assessore all’Ambiente Patrizia Casagrande, si è dichiarata da subito particolarmente sensibile alle proteste della popolazione residente sottolineando che il territorio di Monte Rotondo non era vincolato né dal Piano Paesaggistico Ambientale Regionale, né dal Piano Territoriale di Coordinamento Anconetano, né dal Piano Regionale delle Attività Estrattive.

Per evidenziare la necessità di una revisione del Piano da parte della Provincia, il Sindaco di Sassoferrato, On. Luigi Rinaldi, ha messo in evidenza l’importante valore ambientale della zona e il ruolo svolto come meta religiosa e turistica, con il Santuario della Madonna del Cerro ed il neonato Parco della Miniera di Cabernardi ed i recenti investimenti di privati in attività ricettive.

La presenza dell’Avv. Francesca Franchini, dell’Ing. Ronconi e di Giuliano Boldrini, in rappresentanza della minoranza, ha dimostrato inoltre alla Giunta provinciale che il provvedimento non è condiviso neanche dall’opposizione. Per Ronconi, in sostanza, il piano cave “accentua la vulnerabilità dell’area” e cancella la “ricchezza ambientale, storica e culturale di un territorio che ha già di per sé una marcata identità”.

Quasi immediatamente, le parti si sono trovate d’accordo sull’importanza dell’area, la sua valenza a livello turistico, faunistico e floristico, al punto d’impegnarsi a salvaguardare e a valorizzare questo territorio in un prossimo futuro.

Con la presenza del Vice Presidente Sagramola, degli Assessori all’Ambiente Casagrande, all’Agricoltura Bucciarelli, dello Sport, Tempo Libero e Caccia Gatto, della Cultura e dell’Istruzione Pacetti, dei Lavori Pubblici Linguiti, del Bilancio Catraro, l’intesa raggiunta martedì ha la forma e la sostanza di una precisa scelta politica che condivide le preoccupazioni ed invita Comune e Comitato a trasformare le motivazioni della protesta in osservazioni che il Consiglio Provinciale esaminerà nei tempi previsti. L’intento è l’eliminazione totale del bacino estrattivo Monte Rotondo dal PAE di Ancona.

Per attirare l’attenzione degli Amministratori, in soli quindici giorni il Comitato di Difesa aveva raccolto più di 1300 firme nelle frazioni coinvolte direttamente dal Piano estrattivo.

Il Comitato prende atto “della rapidità delle scelte politiche in favore del territorio” e, soprattutto, “della sinergia costruttiva con la quale Comune e Provincia hanno iniziato un percorso teso a risolvere il problema” ed invita tutti alla grande festa di domenica 10 Ottobre, organizzata allo scopo di far meglio conoscere Monte Rotondo e il territorio circostante.

Un invito speciale all’assessore Raffaele Bucciarelli, per incontrare e confrontarsi anche con il mondo dell’Agricoltura.

- 12/12/2017 07:25:13 movimento pro Monte Rotondo comitato@ilmonterotondo.it